TOP

Acquista un’auto ibrida, risparmi sull’assicurazione

Tra le varie novità auto 2011, sono da non dimenticare le auto ibride Peugeot 3008 (il primo ibrido diesel, 500 Nm e trazione integrale, col motore elettrico che gestisce le ruote posteriori) e la nuova Honda Jazz.

Honda Jazz Hybrid, sorellina della già economica Insight, promette gli stessi bassi consumi con un prezzo di listino inferiore (in Giappone, col nome Fit, verrà venduta partendo da 14.000 euro, quindi circa 3.000 in più delle rispettive versioni a benzina). 22 chilometri con un litro, 1.3 benzina da 98 CV e un piccolo motore elettrico, cambio automatico CVT.
Terzo modello ibrido per la casa giapponese, dopo la sportiva CR-Z; questa volta si punta su un look giovane, con colori moderni, per un’auto compatta che ha proprio come target le nuove generazioni, partendo dai neopatentati.

Altre ibride in arrivo nel 2011: Chevrolet Volt (Motore a benzina: 1.400cc da 84 CV; Motore elettrico: 111 kW; Autonomia in mod. elettrica: illimitata; Consumo medio: 62.5 km/l; Prezzo indicativo: 43.000 €), Opel Ampera (Motore a benzina: 1.400cc da 84 CV; Motore elettrico: 111 kW; Autonomia in mod. elettrica: illimitata; Consumo medio: 62.5 km/l; Prezzo indicativo: 43.000 €), Audi Q5 Hybrid (Motore a benzina: 2.000cc da 211 CV; Motore elettrico: 33 kW; Autonomia in mod. elettrica: 3 km a 60 km/h; Consumo medio: 14.5 km/l; Prezzo indicativo: 50.000 €), Peugeot RCZ Hybrid4 (Motore diesel: 2.000cc da 163 CV; Motore elettrico: 2 motori (27 + 37 CV), Infiniti M35h Hybrid (Motore: 3.500cc da 306 CV, Motore elettrico: 50 kW, Autonomia in mod. elettrica: n.d., Consumo medio: 13.7 km/l).

Risparmia sulle polizze auto - Le compagnie assicurative, sulla scia dell’esempio delle sorelle americane, stanno proponendo sconti sull’RC Auto per chi acquista automobili ibride; -10% per Toro, Generali, Ina-Assitalia e -5% per Genialloyd.
Questo avviene tenendo in considerazione il profilo dell’acquirente medio di una ibrida, maschio tra i 40 e i 60, giudicato “non critico”; la speranza è che il pubblico più giovane si identifichi con un nuovo modo di acquistare (e guidare) le auto, favorendo lo sviluppo delle ibride/elettriche, e che tutti i soggetti in campo, dai costruttori con le loro strategie di prezzo, ai Governo coi finanziamenti e gli ecoincentivi, passando per le Assicurazioni con le loro tariffe, facciano la loro parte in un processo virtuoso di cambiamento.

1 comment. Lascia un Commento

  1. Io muoio per la Prius :D

Lascia un commento

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>