TOP

Multe: le nuove norme decise dalla Corte di Cassazione

Come tutti noi ben sappiamo le multe ricevute presso il proprio domicilio possono essere contestate semplicemente presentando ricorso presso un giudice di pace oppure direttamente presso il prefetto della propria città. Nike Air Max BW Homme Adidas Stan Smith Homme asics femme pas cher Sino ad oggi il tempo massimo entro il quale era possibile presentare il ricorso era 30 giorni dalla notifica dell’atto. Canada Goose nike air max flyknit femme nike air max 2017 pas cher Oggi le cose sono cambiate. Adidas Gazelle Homme Nike Dunk Low homme Goedkoopste Nike Air Max 2017 La Corte di Cassazione ha infatti stabilito che il tempo massimo entro cui presentare ricorso non è più di 30 giorni bensì di 60 giorni. Nike Air Max 2010 Homme Parajumpers Windbreaker Desert Cheap Nike Trainers UK Si tratta di un piccolo cambiamento che permette però anche alle persone più impegnate, Canada Goose Chilliwack Bomber alle persone che non sempre hanno del tempo libero per recarsi presso la prefettura o presso un giudice di pace, Nike Air Max LTD Homme di organizzarsi per riuscire a trovare un momento per effettuare questa semplice pratica. Nike Air Max 2017 Femme Nike Air Max 90 enfants Fjallraven Kanken Sale Classic Un piccolo cambiamento quindi che viene incontro alle nostre esigenze rendendoci la vita finalmente più semplice. Nike Air Max 2016 Homme Air Jordan 9 Homme Boutique Nike Paris Magasin Proprio in questi giorni la Corte di Cassazione ha inoltre decretato che il proprietario del veicolo non è tenuto a comunicare i dati relativi al conducente nel caso in cui la multa in questione non sia stata notificata entro i termini temporali previsti dalla legge. louboutin paris ffxiv cheap gil Air Jordan 13 Donna Se inoltre il conducente dovesse ricevere una sanzione per omissione della comunicazione di tali dati anche questo pagamento deve essere considerato nullo. Nike Free 5.0 Femme Adidas Superstar Femme Fleur Nike Air Max 2016 Dames Groen Questi cambiamenti alle norme vigenti sino ad oggi sono state prese in considerazione in quanto è assurdo pensare che una persona debba necessariamente ricordarsi a chi ha prestato la sua vettura molto tempo prima.

Lascia un commento

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>