TOP

RC Auto: con le auto storiche si risparmia

Il prezzo delle RC Auto è sempre un po’ troppo elevato, ma per i possessori di auto storiche (vi dicono niente 500, Citroen Diane, Mini Minor?) la polizza assicurativa è una tassa molto sopportabile. Certo, consumeranno di più e non potranno eguagliare le prestazioni di un Suv, ma a livello assicurativo sono le più convenienti.

A quanto rivela l‘Aci, le macchine che hanno superato la maggiore età sono raddoppiate in poco più di 10 anni, passando dalle 2.707.081 del 2000 alle 4.155.257 di oggi. Il fascino del vintage, dopotutto, riguarda anche gli autoveicoli, ma non è solo il mito nostalgico del passato il fattore predominante, ma anche la bellezza di modelli d’epoca che difficilmente i prototipi moderni potranno pareggiare.

Tuttavia c’è una buona notizia per i possessori di tali auto: la RC Auto è davvero conveniente e si aggira in una fascia di prezzo compresa tra i 100 e i 170 euro l’anno. Davvero molto poco rispetto alle RC Auto più esose, e per certi versi, non potrebbe essere altrimenti. Forse è anche per questo che in molti, recentemente, si interessano di auto storiche. I parametri che determinano un’auto storica, sono forniti prevalentemente dall’interesse storico/collezionistico che la pervade, a partire dal fattore industriale per concludersi al fattore estetico e di costume.

Oltre alle auto storiche, c’è anche un altro trend molto in voga ultimamente, stando ai dati di Cercassicurazioni.it: quello delle auto usate, la cui domanda per la polizza è passata dal 12,4% del primo semestre 2012 al 14% di adesso. Cala invece la domanda delle tariffe per auto nuove.

La crisi passa anche nel mercato automobilistico, ma nulla può contro la forza dirompente del passato: sembra una pubblicità, invece è una solidissima (e testimoniata) realtà.

Lascia un commento

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>